Salta al contenuto
SPEDIZIONE GRATUITA SOPRA I 55€ NELLA PENISOLA
PRIMO CAMBIO TAGLIA GRATUITO NELLA NUOVA COLLEZIONE
Carrello
0 articoli

Qual è l'origine delle ballerine? La sua storia ed evoluzione

¿Cuál es el origen de las bailarinas? Su historia y evolución

Sapete da dove vengono le ballerine? In effetti, questo tipo di scarpa con punta generalmente arrotondata e suola piatta deriva dalla danza classica ma, Sei curioso di sapere chi ha contribuito alla sua attuale popolarità? 

Da ballerini pionieristici, a calzolai prodigiosi, designer visionari e star del cinema. Inizia la storia dei ballerini!

Cosa sono i ballerini?

Le ballerine sono un tipo di calzature caratterizzate dall'essere piatte, comode e flessibili. Tradizionalmente la punta era arrotondata, anche se oggi esistono molti altri design. Fin dal loro salto dal palcoscenico alla moda, sono stati caratterizzati da semplicità ed eleganza, ma sono molto versatili e si abbinano perfettamente ad uno stile più casual.

Usi e caratteristiche di questa calzatura

  • L'origine delle ballerine deriva dalla tradizione del balletto.
  • Sono diventati popolari nella moda negli anni '50 e da allora sono presenti stagione dopo stagione.
  • Questa scarpa ha uno scollo arrotondato ed è molto piatta.
  • In inglese infatti vengono chiamate “ballet flat”, in riferimento alla loro suola bassa.
  • Sono scarpe flessibili e quindi molto comode.
  • Si distinguono perché possono essere utilizzati con abiti più 'casual', così come con outfit eleganti.
  • Si abbinano a pantaloni, gonne e abiti, la loro versatilità è massima!

 

Una scarpa che affonda le sue origini nella danza classica

Non è difficile intuire che la ballerina abbia le sue origini nel mondo del balletto. Naturalmente, alla fine del XVII secolo, quando iniziarono ad essere introdotte le scarpe per la danza classica, la moda imperava e i ballerini dovevano indossare tacchi scomodi. 

Fu solo alla fine del XVIII secolo che la famosa ballerina francese Marie Camargo decise di accorciare la gonna e di togliere i tacchi delle pantofole, cosa che le permetteva di eseguire movimenti più agili. Il suo stile segnò i decenni a venire, consentendo ai professionisti di eseguire i loro movimenti complicati in modo molto più confortevole.

Un'altra pietra miliare nell'origine delle ballerine come le conosciamo oggi fu segnata alla fine del XIX secolo dagli italiani Salvatore Capezio che aprì un negozio di scarpe a New York vicino alla Metropolitan Opera House, quindi gran parte della sua clientela erano ballerini che avevano bisogno di riparare le loro scarpe da ballo. Dopo questa esperienza, iniziò a produrre le proprie calzature, con ambasciatrici come la ballerina Anna Pavlova, che ne acquistava paia per tutta la sua compagnia. Ma le ballerine iniziarono a fare il salto di moda solo negli anni '40, quando lo stilista americano Claire McCardell, uno dei promotori della moda 'casual', si innamorò di queste scarpe.

Lo stilista ha chiesto a Capezio di progettare una linea che potesse essere utilizzata anche fuori dal palco. Detto fatto: le ballerine scendono in strada con l'inserimento di una suola rigida.

L'evoluzione delle calzature, fama e moda

Una volta che le ballerine hanno raggiunto il mondo della moda, è stato il mondo del cinema a occuparsi della loro enorme popolarità.

Un altro nome che ha contribuito alla diffusione di queste calzature è quello dell'imprenditrice francese nata in Italia. Rose Repetto, che creò ballerine per suo figlio, il prestigioso ballerino Roland Petit, e fondò un'azienda di produzione di scarpe da ballo.

Repetto ha disegnato le ballerine indossate dall'attrice francese Brigitte Bardot nel film "E Dio creò la donna" (1956).

Anche un'altra icona della moda, la belga Audrey Hepburn, indossava queste bellissime scarpe da ginnastica nere nel film 'Funny Face' (1957).

L'uso della ballerina in Spagna

A causa dell'influenza della moda e del cinema, in Spagna arrivarono anche i ballerini. Ma uno dei suoi nomi più popolari, manoletine, deve il suo nome al torero cordobese Manolete, che fece realizzare delle pantofole simili a ballerine da corrida. Naturalmente questo tipo di scarpa ha una suola più spessa rispetto alle classiche ballerine.

Attualmente le ballerine fanno parte delle scarpiere di migliaia di persone nel nostro Paese, nella loro versione completamente piatta, ma anche come ballerine (con un po' più di suola) o come Mary Jane, che hanno un cinturino che si allaccia sul collo del piede .e che non sono sempre piatti.

I ballerini, infatti, non sono tutti uguali. E con l'obiettivo di renderli ancora più diversi e speciali, nel 2010, Defloresyfloreros, un marchio che cerca di rendere queste scarpe diverse, esclusive e un po' audaci. Scopri i nostri design!

Articolo precedente
Prossimo Post
Qualcuno ha recentemente acquistato un

Grazie per esserti iscritto!

Questa email è stata registrata!

Acquista il look

Seleziona opzioni

visualizzato recentemente

Notifica di disponibilità
this is just a warning
Accesso
Il mio carrello
0 articoli